sabato 1 Ottobre 2022

Maltempo e gelo, coltivazioni compromesse. Coldiretti: danni per 6 milioni di euro

Il gelo di questi ultimi giorni ha seriamente compromesso le coltivazioni a campo aperto del Lazio e della provincia di Latina. A lanciare l’allarme è Coldiretti che parla di “migliaia di ettari di verdure pronte per la raccolta bruciate dal gelo, serre danneggiate o distrutte sotto il peso della neve, bestiame senz’acqua perché sono gelate le condutture, aziende e stalle isolate che in qualche caso non sono riuscite a consegnare il latte”.

Questo è solo un primo bilancio degli effetti del maltempo, ma si parla già di danni per almeno sei milioni di euro in tutta la regione.

A questi problemi si aggiunge anche quello dei costi, praticamente raddoppiati, per il riscaldamento delle serre, con gli impianti alimentati a carburante che vanno tenuti accesi anche di giorno. “Il sistema serricolo della piana di Fondi, come quello di Sabaudia e San Felice Circeo è in sofferenza anche per il blocco degli impianti di approvvigionamento idrico causato dalle pesanti gelate, con il congelamento delle tubazioni e con la rottura e l’esplosione dei contatori”. A Fondi si registrano anche gravi danni agli agrumeti.

La Coldiretti Lazio, attraverso le proprie strutture provinciali, ha avviato già dallo scorso fine settimana un capillare monitoraggio tra le proprie aziende associate per una valutazione complessiva dei danni su tutta la regione per chiedere, qualora ve ne fossero gli estremi, l’adozione di misure di sostegno straordinarie per le aziende individuali e le cooperative specializzate nella produzione di ortofrutta.

CORRELATI

spot_img
spot_img