sabato 24 Febbraio 2024
spot_img

Carcere di Santo Stefano, il ministro Franceschini: “Conte nomini un commissario ad hoc”

Eppur qualcosa sembra muoversi sul futuro del carcere borbonico di Santo Stefano.

Uno dei simboli dell’Europa, un sito di altissimo pregio che porta le tracce e la storia che ha reso grande il nostro Paese è stato completamente abbandonato.

In questi giorni, però si sono sommati gli appelli al neonato Governo giallorosso, affinchè i fondi stanziati, e mai utilizzati, per la sua ristrutturazione e valorizzazione non vengano dispersi.

I 70milioni di euro che dovevano cambiare le sorti del carcere di Santo Stefano sono rimasti vincolati in una sorta di limbo burocratico.

Oggi a tornare sul progetto è il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini.

Lo fa rispondendo ad una battuta lanciata dall’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi, alla Leopolda.

‘Certo che il progetto di Ventotene andrà avanti. Il suo valore simbolico è enorme e qualsiasi difficoltà sarà superata. Purtroppo nell’ultimo anno il percorso si era inspiegabilmente arenato, ma appena ritornato al Ministero ho cercato di capire le difficoltà”.

Stando le parole del ministro ci sarebbero già stati dei contatti con il sindaco di Ventotene, con il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti come Presidente della Regione Lazio, con il ministro Provenzano.

“Ho proposto con una lettera del 17 ottobre – conclude Franceschini – al presidente del consiglio la nomina di un commissario per seguire e accelerare l’iter del progetto già finanziato con 70 milioni di euro”.

la seranza è che sia la volta buona e che i fondi non siano dispersi.

Alessia Tomasini
Alessia Tomasini
Nata a Latina è laureata in Scienze politiche e marketing internazionale. Ha collaborato con Il Tempo e L'Opinione ed è stata caporedattore de Il territorio e tele Etere per la politica e l'economia. L'esperienza nell'ambito politico l'ha vista collaborare con pubbliche amministrazioni, non ultima quella con la regione Lazio, come portavoce e ufficio stampa.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img