sabato 28 Gennaio 2023

Covid, sondaggio tra gli studenti italiani: in pochi favorevoli alla didattica in presenza

Sta diventando quasi un movimento il fronte degli studenti italiani contrari al rientro a scuola; ovviamente in riferimenti ai rischi di contrarre il covid 19.

Una posizione chiara, espressa da quasi 300mila studenti italiani. Tanti hanno partecipato al sondaggio lanciato mercoledì scorso dalla 17enne Martina Toma, rappresentante d’istituto del liceo linguistico Ettore Palumbo di Brindisi. Grazie alla rete, ha potuto raggiungere colleghi di ogni parte d’Italia. Finora hanno risposto in 308mila, il 92% dei quali si è favorevole alla dad.

A fare paura è anche il rischio di “portare il Covid a casa”, spiega Martina, sia per “l’incolumità delle persone fragili”, sia per ragioni economiche: “Non tutti i genitori continuano a prendere uno stipendio non andando al lavoro”.

Martina sottolinea inoltre quanto possa essere pericoloso “prendere un pullman brulicante di sconosciuti”, oltre al fatto che all’uscita ci si “accalca in 500 nei corridoi” in attesa dei mezzi di trasporto “che sono stati anche ridotti”.

Lidano Orlandi
Lidano Orlandi, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università LUMSSA di Roma. Giornalista professionista del 2008 con esperienze in giornali locali come La Provincia Quotidiano e Latina Oggi. Esperto di comunicazioni da e per le amministrazioni pubbliche.

CORRELATI

spot_img
spot_img