Valerio Arenare

Forza Nuova denuncerà Facebook per diffamazione dopo che le pagine nazionali e locali sono state oscurate sui social, anche quelle di Latina.

Poche ore dopo la manifestazione contro il Governo Pd-5 Stelle, Facebook e Instagram hanno cancellato definitivamente le pagine di Forza Nuova, oltre a pagine e profili di dirigenti e di molti militanti.

”Per assurdo – ha spiegato il coordinatore del Lazio Valerio Arenare – anche la pagina dell’associazione di promozione sociale IncancellAbili, che si occupa di problemi legati alla disabilità e non tratta assolutamente di argomenti politici, è stata disabilitata perché incita all’odio e viola gli standard dei due social network.

Un’azione vergognosa – ha continuato – che tenta di zittire chi da anni si batte contro i governi composti da incompetenti che si sono susseguiti, e che si batte per i diritti dei cittadini italiani. Forza Nuova è un movimento legalmente riconosciuto che si candida regolarmente alle elezioni politiche a tutti i livelli, pertanto si tratta, di un’ azione immotivata che impedisce al nostro movimento di diffondere le sue iniziative, come fanno tutti i movimenti politici del mondo, sui social per tenere informati i propri iscritti e simpatizzanti”.

Arenare preannuncia una manifestazione in piazza: “La loro azione non ci impedirà certo di fare politica. Chiederemo a tutti i cittadini italiani e non solo agli appartenenti a Forza Nuova, di scendere in piazza con noi per protestare contro la censura social e contro il governo illegittimo di Conte”.

Il segretario nazionale, Roberto Fiore, intanto ha dato mandato all’ufficio legale di procedere contro Facebook Italia per il reato di diffamazione e per tutti i reati relativi all’attentato alle libertà di opinione commessi ai danni del movimento.