domenica 23 Giugno 2024
spot_img

Formia, le luminarie che non risolvono il Natale: addobbi da 200 mila euro, è polemica

Mentre Gaeta si prepara all’accensione delle luminarie per sabato 4 novembre, anche Formia sembra voler fare le cose in grande per il Natale 2017. Stando alle dichiarazioni del gruppo consigliare “i Centristi per Formia”, la Giunta Comunale potrebbe deliberare una maxi variazione di bilancio di ben 200 mila euro. Spese necessarie per finanziare i prossimi eventi natalizi.

E’ certamente giusto che la città accolga la festa più importante dell’anno nel migliore dei modi. Ma al posto delle tante lucine colorate o delle varie iniziative spettacolari sarebbe più utile dare delle risposte concrete a delle priorità. Primo fra tutti la carenza idrica.

“Ci sono centinaia di cittadini, al quale il Sindaco non ha voluto dare la sua solidarietà, che a fine ottobre sono ancora senza acqua – hanno affermato in una nota “i Centristi per Formia” – Questo è inaccettabile. Il Sindaco metta le mani alle casse comunali e faccia i lavori per dare dignità alle nostre famiglie, esercitando il potere sostitutivo”.

L’eventuale istallazione di luminarie anche a Formia rappresenterebbe per molti formiani uno spreco di denaro pubblico e un’operazione di marketing elettorale. Gli stessi soldi, dicono i detrattori del “progetto luminarie” potrebbero essere investiti per migliorare la città, o su misure per aiutare chi è in difficoltà. Così sì che si percepirebbe il vero spirito del Natale.

 

Francesca De Meo
Francesca De Meo
Laureata in Letteratura, scrittura, editoria all'Università degli Studi di Roma La Sapienza, ha fin da piccola coltivato il sogno di fare del giornalismo una professione seria e attenta alle dinamiche della società.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img