lunedì 28 Novembre 2022

Covid, boom di contagi a Maenza: focolaio collegato alla squadra di calcio. Il sindaco: “Situazione difficile”

Un dato anomalo che ha fatto scalpore quello contenuto nel bollettino della Asl di Latina oggi, 13 dicembre. E’ quello relativo al numero dei contagi da covid 19 riscontrati a Maenza. Ben 12 casi, molti in un comune che conta poco più di 3000 abitanti.

Quanto successo ce lo ha spiegato il sindaco del comune lepino, Claudio Sperduti: “Si tratta di un focolaio – ci ha detto il primo cittadino – relativo alla squadra di calcio. Lo scorso otto dicembre la squadra si è recata a giocare un partita di coppa Lazio. Del gruppo fa parte un ragazzo, non di Maenza, che era contagiato, ma ancora non lo sapeva. Probabilmente è stato lui a contagiare gli altri. Molte positività, infatti, sono state riscontrate sia tra i calciatori, che tra i familiari degli stessi. In totale, quindi, 11 casi sono da collegarsi alla società di calcio”.

Quindi, Sperduti, si lascia andare ad una considerazione, numeri alla mano: “I contagi dell’ultimo periodo stanno prendendo soprattutto la fascia dei giovani, quella dai 15 ai 30 anni. Una porzione della popolazione, e parlo di Maenza ma immagino che la cosa sia simile anche da altre parti, che meno rispetta le prescrizioni. Soprattutto per l’uso della mascherina. Ma anche per il fatto quello che riguarda il distanziamento. Questa può essere una chiave di lettura”. Quindi chiude con una considerazione amara: “Speriamo bene, ma non sono molto ottimista. Qui si rischia davvero di dover passare le feste di Natale chiusi in casa”.

Lidano Orlandi
Lidano Orlandi, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università LUMSSA di Roma. Giornalista professionista del 2008 con esperienze in giornali locali come La Provincia Quotidiano e Latina Oggi. Esperto di comunicazioni da e per le amministrazioni pubbliche.

CORRELATI

spot_img
spot_img