Zona gialla, zona arancione: anche oggi, per il Lazio, il balletto dei colori

0
3919

Probabile permanenza del Lazio in zona gialla anche per questa settimana Questo grazie ad un indice Rt stimato sotto quota uno. Una vera manna dal cielo per bar e ristoranti che potranno rimanere aperti fino alle 18.

Un dubbio però rimane, visto che negli ultimi tre bollettini si è tornati a superare la quota di 1000 contagi giornalieri in tutta la regione.

Buone notizie, però, in questo senso, arrivano dagli ospedali del Lazio: stando ai rilevamenti di Agenas, infatti, non sarebbe stata ancora superata la soglia limite per l’occupazione dei posti nelle terapie intensive.

Come ogni venerdì, quindi, la decisione verrà presa dopo il consueto monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità. Magari non questa settimana, ma già dalla prossima, soprattutto per l’elevata incidenza delle varianti del covid, inglese e brasiliana soprattutto, il Lazio potrebbe tornare in zona arancione.

Finora si è proceduto a livello comunale, con l’istituzione di zone rosse nei comuni dove le varianti avrebbero attecchito (Roccagorga, Colleferro, Carpineto e Torrice), ma sono sempre più diffusi, soprattutto a Roma, casi sospetti.

Una situazione che non induce all’ottimismo anche perché la campagna vaccinale, stante la carenza di farmaci, procede a rilento.

C’è attesa, infine, per il primo dpcm dell’era Draghi che potrebbe portare a chiusure e limitazioni fino al prossimo 6 aprile, con una Pasqua blindata, quindi.