Home Cronaca Zingaretti: “La Regione Lazio istituirà un fondo dedicato all’accesso alle cure per...

Zingaretti: “La Regione Lazio istituirà un fondo dedicato all’accesso alle cure per la salute mentale”

0

Il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha annunciato attraverso i canali di comunicazione dell’ente, la volontà di istituire un fondo regionale per la cura della salute mentale; tanti infatti, sono i cittadini del Lazio messi a dura prova da due anni di pandemia.

“La Regione Lazio – dice Zingaretti – istituirà un fondo dedicato all’accesso alle cure per la salute mentale e la prevenzione del disagio psichico rivolto in primo luogo ai giovani e alle fasce più fragili della popolazione.

Vogliamo rispondere a una situazione di grande criticità e alla tante sollecitazioni del mondo scientifico, alle richieste di aiuto e alle mobilitazioni e petizioni sul #bonuspsicologico che ha coinvolto migliaia di persone e che segnalano un problema reale e da affrontare.
Destiniamo 2,5 milioni di euro per garantire l’accesso alle cure per la salute mentale e la prevenzione del disagio psichico, attraverso voucher da utilizzare presso strutture pubbliche del Lazio, coinvolgendo la rete degli psicologi e degli psichiatri.

Con la pandemia, i disturbi psicologici sono aumentati.

Secondo uno studio condotto da Ospedale Pediatrico Bambino Gesù i tentativi di suicidio e autolesionismo marcato sono aumentati del 30% durante la seconda ondata. Le ospedalizzazioni per tentativi o idee di suicidio sono passate dal 17% nel gennaio 2020 al 45% del totale nel gennaio 2021. Sono esplosi i disturbi del comportamento alimentare: solo per l’anoressia un +28% di richieste di aiuto.

Sono dati molto allarmanti che ci dicono una sola cosa: dobbiamo intervenire.

Oltre che creare nuove opportunità per la formazione, il lavoro, lo sviluppo, occorre dare risposte immediate alla sofferenza reale e alla condizione di malessere profondo che moltissimi giovani stanno provando a seguito degli effetti della pandemia, specie pensando a quelle fasce di popolazione più fragili che non possono permettersi cure adeguate.
È uno degli investimenti necessari per il futuro delle nuove generazioni”.

Exit mobile version