sabato 4 Febbraio 2023

YMF, Zottola si affida al Consiglio di Stato. Gamma Eventi: il festival lo faremo noi!

di Giusy Cavallo – “Lo Yacht Med Festival si farà, dal 24 aprile al 1 maggio, non subirà nessun rinvio e nessun ritardo. Siamo perfettamente nei tempi” così il Presidente della Camera di Commercio Vincenzo Zottola ha commentato a LatinaQuotidiano.it la sentenza del Tar che sospende in via cautelativa la determina dirigenziale con cui è stato aggiudicato l’appalto per la manifestazione.

“Lo Yatch Med Festival lo dobbiamo fare noi” non ha dubbi nemmeno Paolo Riparbelli, amministratore unico di Gruppo Gamma srl – la società il cui ricorso è stato accolto dal Tar – raggiunto telefonicamente,mentre si trovava a Mosca per lavoro.

Di fatto il Tar di Latina ha accolto il ricorso della Gamma Eventi e ha sospeso in via cautelare la delibera di assegnazione del bando. Un’ordinanza che per Riparbelli non lascia spazio ad interpretazioni e che significa chiaramente che il bando deve essere riassegnato alla società seconda, quindi la Gamma Eventi, “poi siamo in Italia, si sta sempre a cercare il cavillo, ma qui non c’è nulla a cui appellarsi”.

Non è dello stesso avviso Zottola “non è successo nulla di straordinario – minimizza – succede spesso in Italia che il secondo faccia ricorso al Tar, è nel loro diritto, è successo anche l’anno scorso, ma questa cosa non inficia assolutamente sul festival. C’è stata una sospensione della gara di aggiudicazione da parte del Tar, noi faremo ricorso al Consiglio di Stato così come è nel nostro diritto”.

Ricorso che allunga ancora di più i tempi per la decisione “la mia unica preoccupazione – ci aveva detto al telefono Riparbelli – è che facendo ricorso al Consiglio di Stato si arrivi al 9/10 di aprile. Oggi come oggi i tempi ci sono, noi siamo pronti a fare l’evento, lo sappiamo fare, ma se arrivano a chiedercelo troppo tardi non so se poi abbiamo più voglia di farlo”.

Intanto uno dei motivi per cui il Tar ha sospeso l’assegnazione è che ci sarebbe “difformità tra quanto richiesto dalla normativa di gara e quanto offerto” dalla società cui è stato affidato il bando. “Io non ho letto le motivazioni del Tar – dice Zottola -, ma non entro nel merito dei tecnicismi, c’è una commissione apposita, fatto sta che se dovessimo affidare l’appalto alla Gamma Eventi andremmo a pagare 70mila euro in più”.

Non resta che aspettare che si pronunci il Consiglio di Stato, sperando che non si allunghino così tanto i tempi da far saltare l’unico grande evento della Camera di Commercio di Latina.

LEGGI L’ORDINANZA DEL TAR

CORRELATI

spot_img
spot_img