Welcome children

Un regalo verde come la speranza quello ricevuto dai bimbi di Priverno su iniziativa del Comune che ha donato loro un alberello autoctono, cresciuto nel vivaio del parco naturale dei monti degli Aurunci.

La cerimonia si è svolta presso l’infermeria di Fossanova. Le famiglie dei 138 bambini nati nel 2018 potranno piantare e curare l’alberello di leccio che sarà sottoposto ad attività di monitoraggio da parte del Comune e del Parco. Un modo per celebrare l’albero come simbolo della vita e la famiglia come portatrice di nuove vite da educare al rispetto dell’ambiente.

Parliamo dell’iniziativa “Welcome Children”, un progetto straordinario che ha creato in poco tempo una buona sinergia tra il comune di Priverno e la direzione ambiente, tanto che il presidente del Parco degli Aurunci, Marco Delle Cese, e il sindaco, Annamaria Bilancia, hanno stipulato un patto di collaborazione per avviare la consegna degli alberelli ai nuovi nati per i prossimi 3 anni.

Soddisfatto per questa iniziativa è Giorgio De Marchis, direttore del Parco, convinto che questo possa essere un modo per veicolare la valorizzazione dell’ambiente, la tutela della biodiversità e l’amore per il nostro territorio da parte delle istituzioni. In tal senso sia il comune di Priverno sia la Regione Lazio hanno stanziato fondi per sostenere le iniziative di un parco, quello degli Aurunci, che, unico nel Lazio ad affacciarsi con le sue vette sul mar Tirreno, vanta oltre 100 chilometri di sentieri, percorsi guidati, rifugi e bike park.

Alla cerimonia di Fossanova sono intervenuti, oltre al sindaco Bilancia e ai rappresentanti del Parco degli Aurunci, l’assessore regionale all’agricoltura, ambiente e politiche della valorizzazione della natura, Enrica Onorati e il direttore Parchi e aree protette della Regione Lazio, Vito Consoli.