sabato 1 Ottobre 2022

Violenza contro le donne, a Fondi gli appuntamenti per sensibilizzare la comunità

Se dal punto di vista legislativo sono stati conseguiti degli importanti risultati, stereotipi e pregiudizi, più o meno espliciti, permangono nella società.

Accanto infatti a norme severe che disciplinano forme gravi come lo stupro, lo stalking, gli atti persecutori e i maltrattamenti in famiglia, diventa fondamentale educare le nuove generazioni, con l’auspicio di sradicare falsi principi che alimentano le differenze di genere.

A tal proposito, il Comune di Fondi ha preparato un fitto calendario di appuntamenti per la giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Si parte sabato 23 novembre, alle 19, presso il castello Caetani, con la mostra “L’arte è una bellissima donna”, a cura dell’associazione “ItalYoung”.

Quattro pittori contemporanei, Vincent Alran, Luca Bellandi, Lorenzo Crivellaro e Giuliano Grittini, omaggeranno il mondo femminile con le loro opere. L’esposizione resterà aperta fino al 1 dicembre.

Domenica 24 novembre, dalle 10.30 in poi, è in programma una passeggiata per fermare il fenomeno dei femminicidi. Si concluderà alle 12 in piazza IV Novembre, con una performance canora e letture dell’Istituto Gobetti – de Libero.

Alle 17 la sala convegni del castello Caetani ospiterà un incontro organizzato dalla Fidapa. Dopo i saluti istituzionali del sindaco Salvatore De Meo e della presidente della commissione pari opportunità, Rita Di Fazio, avrà luogo la presentazione del libro “Codice Rosso”, alla presenza del magistrato Valerio de Gioia, co-autore del volume con Gian Ettore Gassani. Saranno presenti l’attore Giuseppe Pestillo, il coreografo Francesco Asselta e gli studenti dell’Isa, i quali proietteranno un filmato.

Si proseguirà alle 18.30 con il concerto del “Fondi Music Festival”, che vedrà sul palco Mariangela Cafaro (soprano), Monica Secondini e Klarasofia Palaferri (pianoforte), Nicol Nobile, Francesca Furlan, Barbara Storoni.

Lunedì 26 novembre alle 9.30, all’incrocio tra piazza Municipio e via Falanga, si terrà la scopertura di una targa. Alle 10 una seconda passeggiata contro i femminicidi attraverserà il centro storico fino a via San Gaetano, dove sarà inaugurato un murales realizzato dalle associazioni “Il Quadrato” e “Nadyr”.

Alle 11, invece, il presidente onorario di “Edela Roberta Beolchi” e un orfano di femminicidio discuteranno con i ragazzi del Gobetti-de Libero e del San Francesco sul delicato tema, sempre al castello Caetani.

Francesca De Meo
Laureata in Letteratura, scrittura, editoria all'Università degli Studi di Roma La Sapienza, ha fin da piccola coltivato il sogno di fare del giornalismo una professione seria e attenta alle dinamiche della società.

CORRELATI

spot_img
spot_img