fuga polizia

La polizia di Latina ha eseguito ieri una misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un 27enne.

Sono stati gli agenti del commissariato di Gaeta, insieme ai colleghi di Secondigliano di Napoli, a notificare il provvedimento proprio nel capoluogo partenopeo.

Si tratta di un giovane che è coinvolto nell’indagine della polizia di Gaeta chiamata “Game over”, che lo scorso anno permise di sgominare una banda di spacciatori attiva tra Gaeta, Formia e Napoli. In quell’occasione il 27 enne fu sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora a Napoli.

Obbligo che ha più volte violato, anche il 4 gennaio scorso quando, nonostante il divieto di uscire di casa nelle ore serali e notturne, è stato sorpreso, dagli agenti del commissariato di Secondigliano in strada, insieme ad altre persone già note alle forze dell’ordine.

Il Tribunale di Cassino ha pertanto inasprito la misura cautelare e disposto nei suoi confronti gli arresti domiciliari.