domenica 25 Febbraio 2024
spot_img

Viola il divieto di avvicinamento a moglie e figlia: arrestato pregiudicato pontino

La Polizia di Stato di Terracina ha proceduto all’arresto di un pregiudicato terracinese di 54 anni il 6 dicembre scorso. L’azione è stata eseguita in esecuzione di un’Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Latina, Dott. Giuseppe Cario, su richiesta del Procuratore Aggiunto della Repubblica, Dott. Carlo Lasperanza.

Accuse di Maltrattamenti in Famiglia

Il soggetto destinatario della misura restrittiva è accusato di maltrattamenti in famiglia nei confronti della ex coniuge e della loro figlia. Il pregiudicato, con precedenti per reati simili, era già stato sottoposto a divieto di avvicinamento alle parti offese, ma aveva violato più volte tale misura.

Violazioni Ripetute del Divieto di Avvicinamento

Nonostante le precedenti restrizioni e il divieto di avvicinamento, il soggetto aveva mostrato ostinazione nel cercare di interfacciarsi nuovamente con le vittime. Questo comportamento ha portato il G.I.P. a aggravare la misura, ordinando gli arresti domiciliari.

Storia Processuale e Nuova Misura

Nonostante una precedente condanna con sospensione della pena, l’uomo aveva continuato a mettere a repentaglio la sicurezza delle vittime. Nel processo successivo, l’indagato è stato sottoposto a un nuovo divieto di avvicinamento, il quale è stato violato ripetutamente, portando all’odierno arresto.

Conclusione delle Operazioni di Rito

L’uomo è stato associato alla casa circondariale di Latina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Le operazioni di arresto sono state eseguite sulla base delle reiterate violazioni delle misure cautelari, sottolineando il pericolo concreto di reiterazione del reato di maltrattamenti in famiglia.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img