vigili del fuoco santa barbara

Si sono tenute oggi le celebrazioni di Santa Barbara, patrona dei Vigili del Fuoco. Anche Latina ha reso omaggio alla santa patrona con diverse iniziative. 

Alle 9.30 il funzionario di guardia Clara Modesto con una rappresentanza del personale ha reso omaggio al cimitero di Latina a Giuliano Carturan, caduto durante lo svolgimento di un servizio. 

Alle 11.30 il vescovo Crociata ha celebrato una messa alla Cattedrale di San Marco a Latina alla presenza di autorità civili e militari. 

Successivamente sono state consegnate le onorificenze con una cerimonia privata, al personale a cui è stato riconosciuto il “lodevole servizio prestato al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco”. 

Per i Vigili del Fuoco è anche l’occasione per fare il bilancio di un anno di attività. Dal 1 gennaio al 3 dicembre, i vigili del fuoco sono intervenuto in 9.386 casi, un dato in calo del 22% rispetto al 2017. Di questi, 989 erano incendi (-60%). Le telefonate arrivate sono state 45.317, anche queste in calo del 40% rispetto al 2017.

Per quanto riguarda l’attività di Prevenzione incendi, sono state esaminate 1.127 pratiche in aumento dell’11% rispetto all’anno precedente; mentre, per quanto attiene l’attività di Polizia giudiziaria, sono state espletate 77 attività ispettive (35% in più rispetto all’anno 2017). 

La formazione esterna, rivolta a coloro i quali devono assolvere gli obblighi in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro, ha superato le 630 unità (in linea con quelli dello scorso anno). 

Le unità dei vigili del fuoco sono distribuite su cinque sedi: Latina, Aprilia, Terracina, Gaeta (in ambito terrestre e portuale) e Castelforte. Oltre a queste, in estate sono attivi dei presidi a Sabaudia, Sonnino, Fondi, Ponza e Ventotene per fare fronte all’emergenza incendi. In tutto in provincia di Latina lavorano 295 vigili tra personale operativo e amministrativo, i turnisti sono247 divisi in quattro turnazioni. L’anno prossimo si attende l’arrivo di ulteriori 15 unità a rinforzare il comando provinciale.