domenica 7 Agosto 2022

Comune pontino si affida a vigilanti armati contro le risse nei luoghi della movida

Troppi, anche nel recente passato, gli episodi di violenza nei così detti luoghi della movida a San Felice Circeo.

Botte, ferite e disordini che il comune sta cercando di contrastare con ogni mezzo. E dove non è sufficiente la forza della polizia ‘statale’, ecco allora intervenire i privati.

E’ stata chiuso, infatti, negli ultimi giorni, un accordo tra l’ente ed una società di vigilanza di Sora che curerà il servizio notturno di vigilanza armata e non armata, al fine di evitare danneggiamenti al patrimonio storico e culturale del centro storico, nonché all’arredo urbano della cittadina pontina.

Tale servizio di sorveglianza notturna su tutto il territorio comunale (ma principalmente nei luoghi della movida) durerà fino al prossimo 15 agosto, con possibilità di proroga per ulteriori 15 giorni.

Dalle 21 alle 5, in tutto il centro storico, verrà pattugliato da due vigilantes, uno dei quali armato, mentre sul resto del territorio si muoveranno tre pattuglie.

In totale, quindi, saranno sette le persone a controllare il contro storico, tre delle quali armate.

CORRELATI

spot_img
spot_img