domenica 3 Marzo 2024
spot_img

VIDEO – Il Latina piega la Viterbese con un gol di Ganz al 91esimo. Gli highlight

Latina-Viterbese 1-0

Latina Calcio 1932: Tonti, Sannipoli, Belloni (83’ Peschetola), Barberini (60’ Furlan), Bordin, Carissoni, Calabrese, Esposito And., Fabrizi (60’ Ganz), Riccardi (46’ Di Livio), Cortinovis (20’ De Santis). A disp.: Cardinali, Giannini, Pellegrino, Di Mino, Celli, Nori, Gallo. All.: Di Donato

Viterbese: Bisogno, Megelaitis, Semenzato, Ricci, Riggio, D’Uffizi (58’ Marotta), Pavlev, Polidori (78’ Barillà), Andreis (78’ Jallow), Rodio, Devetak. A disp.: Dekic, Rabiu, Montegaudo, Mastropietro, Mbaye, Spolverini, Cats, Montaperto. All.: Lopez

Marcatore: 91’ Ganz (L)
Arbitro: Enrico Maggio di Lodi, 1° Assistente Davide Conti di Seregno, 2° assistente Nicolò Moroni di Treviglio, 4° Uomo Michele Criscuolo di Torre Annunziata
Ammoniti: 9’ Pavlev (V), 10’ Lopez (V, dalla panchina), 37’ Megelaitis (V), 84’ Calabrese (L)
Espulso: 85’ Calabrese (L)
Angoli: 4-2
Recupero: 2’
Note: 919 spettatori di 37 ospiti

Entra e segna. Un po’ come faceva papà Maurizio; un po’ come ha sempre fatto nella sua carriera di bomber di provincia Simone Andrea Ganz. E’ infatti una rete dell’ultimo arrivato, all’ultimo minuto, a consentire al Latina di domare la Viterbese, ultima della classe, ed ottenere tre punti pesantissimi che tengono a debita distanza la zona play-out.

La cronaca della partita potrebbe essere solo nella girata di Ganz allo scadere della partita, ma prima è successo altro, molto altro. Dopo cinque minuti di gioco il Latina va subito vicino al vantaggio. Insidiosissima la punizione di Bordin che chiama alla grande risposta Bisogno. Lo stesso estremo difensore della Viterbese si ripete sul calcio d’angolo successivo quando respinge in corner la girata a botta sicura di Calabrese.

Al 20’ arriva un cambio forzato in casa Latina. Cortinovis è costretto ad abbandonare il campo e al suo posto subentra come braccetto dentro di difesa Eros De Santis.

Dopo queste prime fiammate, la partita cala leggermente d’intensità, anche se è sempre il Latina a farla da padrone per possesso palla e predominio del gioco, senza però arrivare alla conclusione. Sono molti gli errori a centrocampo da parte delle due squadre, segno anche dell’importanza di questa sfida.

Nell’intervallo mister Di Donato opta per un nuovo cambio tattico: fuori Riccardi e dentro Di Livio. Minuto 51 e la Viterbese si affaccia per la prima volta in attacco in maniera pericolosa. La rasoiata di Polidori fa venire un brivido lungo la schiena ai supporter nerazzurri, ma il pallone non è preciso e si perde di poco sul fondo.

Al 60’ Di Donato decide di buttare nella mischia due nuovi acquisti. Entrano, infatti, Ganz e Furlan al posto di Fabrizi e Barberini.

Dopo queste mosse è tutto un altro Latina. Nel giro di pochi minuti arrivano due azioni pericolosissime. Nella prima circostanza Sannipoli arriva scoordinato e non riesce a impattare bene la palla, mentre nella seconda occasione l’affondo di Di Livio viene fermato nei pressi della linea di porta.

Nel finale di gara c’è spazio anche per l’ultimo nuovo acquisto Peschetola che rileva Belloni per l’attacco dei nerazzurri.

La Viterbese prova ad affacciarsi in attacco soprattutto cercando di sfruttare le palle inattive. Tonti però non deve compiere parate decisive. Il Latina rimane anche in 10 uomini perché negli ultimi cinque minuti di gioco viene espulso Calabrese.

All’inizio del recupero il Latina trova la rete del vantaggio. È proprio il nuovo arrivato Simone Ganz a liberarsi benissimo su suggerimento di Peschetola e a infilare Bisogno per l’1-0 nerazzurro. Che debutto per il nuovo numero 10 del Latina.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img