classe-banchi-vuoti-a-scuola

Secondo vertice in Prefettura in 48 ore per fare il punto sulla situazione delle scuole. La decisione presa l’ha spiegata il sindaco di Latina, Damiano Coletta, in diretta Facebook, per il consueto appuntamento sulla pandemia.

“Le lezioni resteranno in presenza con la percentuale consentita: è stata ribadita questa linea dato che la situazione è sotto controllo”. Poche parole che però danno un po’ di speranza sia per la continuità – anche se con alternanza o a singhiozzo come ha detto qualcuno – della didattica in presenza, sia sulla situazione dei contagi.

Il primo cittadino ha poi chiesto all’immunologo clinico Francesco Le Foche, ospite nella diretta, se ci stiamo avvicinando alla terza ondata.

“L’aumento generale dei contagi – ha detto Le Foche – è dato dalla variante inglese e si alzeranno nelle fasce più esposte, anche giovani e bambini. Quello che vediamo è che con questa variante  i contagi avvengono maggiormente al chiuso e si è ridotto il tempo in cui è probabile il contagio: se prima servivano 3 o 4 ore nello stesso ambiente con un positivo, ora basta un’ora.

Il vaccino comunque copre perfettamente questa variante inglese e anche altre 2 varianti brasiliana e sudafricana. Quindi dobbiamo continuare con la campagna vaccinale congrua. Sembra che Draghi voglia farlo e noi dobbiamo farlo in massima sicurezza e quindi dobbiamo continuare a contenere i contagi”.