martedì 28 Maggio 2024
spot_img

Verso lo stop a mascherina all’aperto

“Tutti gli studi ci dicono che in una situazione epidemiologica sotto controllo come in Italia la possibilità di contagio all’aperto con la metà della popolazione vaccinata almeno con la prima dose è quasi nulla”, lo ha affermato il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri intervistato da Repubblica.

“Ma non dobbiamo dimenticare – continua – che la mascherina resterà un accessorio da portare sempre con noi perché in determinate situazioni, in fila dal gelataio o allo stadio, per non correre rischi dovremo essere pronti ad indossarla”.

Insomma, anche il Governo italiano è orientato verso lo stop all’obbligo di indossare il dispositivo di protezione facciale con molta probabilità a partire dal 15 luglio, a patto che la curva epidemica resti in discesa e la campagna vaccinale proceda come sperato.

La stessa decisione, peraltro, è in vigore già da oggi (dieci giorni in anticipo sulla data prevista) in Francia, dove l’imposizione rimane soltanto per le situazioni affollate, nelle code, allo stadio o nei mercati.  Clausola che sarà prevista anche da noi, assieme all’obbligo di avere una mascherina sempre con sè a disposizione in caso di necessità.

Per Sileri andranno considerate come “gli occhiali per leggere da vicino”, ma siccome non tutti hanno problemi di vista da over 40, meglio tenerle come se fossero “occhiali da sole” che davvero non mancano mai a nessuno e guai a dimenticarli.

Katiuscia Laneri
Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img