sabato 24 Febbraio 2024
spot_img

Valletta (Lega): ‘Amareggiato per la mancata riapertura dell’Ecocentro della Chiesuola a Latina’

“Non solo insoddisfatto ma profondamente amareggiato, certo che questo è il sentimento che provano i cittadini di Latina in merito alla vicenda della mancata riapertura dell’Ecocentro sito in località Chiesuola a Latina”.

Con queste parole il consigliere comunale della Lega, Vincenzo Valletta ha voluto commentare la vicenda legata alla sua interrogazione che non è stata accolta.

Ancora Valletta: “La risposta dell’assessore Bellini all’interrogazione che nel merito avevo presentato è stata una lunga lista di passaggi, tra l’altro tutti noti e riportati nel testo della stessa interrogazione, infarciti di una buona dose di alibi, rimpalli di responsabilità e scuse che hanno, e continuano ad avere, quale unico risultato quello di lasciare Latina impantanata nelle sabbie mobili alimentate dal sindaco Coletta e Lbc. L’assessore Bellini ci ha spiegato che il problema starebbe nella burocrazia e nelle procedure autorizzative per l’allaccio dell’energia elettrica e dell’acqua. Procedure per cui non servono più di dieci minuti se solo ci fosse la volontà effettiva di farlo. Ci ha spiegato che è in corso il confronto con la Provincia, in cui tra l’altro sono parte della maggioranza e presiedono commissioni di primo piano anche con i propri alleati che ad ogni seduta sembrano essere più impegnati a fare sfoggio della poltrona con annessi video che di affrontare le problematiche interessano i cittadini, per gli ultimi passaggi necessari all’effettiva consegna dell’impianto ad Abc. Ci ha confermato di fatto quanto sostenevamo e cioè che la parata in pompa magna effettuata il primo ottobre 2021, con la consegna delle chiavi del sito all’Azienda per i Beni Comuni di Latina era solo finalizzata a trovare una vetrina per la campagna elettorale. Ci ha confermato la lentezza atavica con cui questa amministrazione affronta tematiche fondamentali, in termini di servizi, e soprattutto l’incapacità di farvi fronte. Non in un solo passaggio è stato in grado di rispondere ai quesiti che avevamo posto ed in particolare a quello concernente le tempistiche esatte previste per l’apertura del sito. Siamo di fronte ad un copione tristemente noto che vede un lungo elenco di promesse e rassicurazioni mancate come quelle riguardanti l’apertura del teatro, atteso ormai da sei anni e mai avvenuto, l’apertura della biblioteca, dopo due anni ancora sospesa nel limbo dell’incertezza, il futuro del canale Mascarello segnato solo da dubbi e poche speranze di tornare operativo. Sono più di sei anni ormai che l’isola ecologica a Chiesuola è chiusa e che i cittadini sono costretti a viaggi della speranza da una parte all’altra della città per conferire i rifiuti. E, purtroppo, trascorreranno altri mesi di attesa e di incertezza prima che quei cancelli siano finalmente riaperti. Non ci fermeremo certo qui e riporteremo la questione, come fatto ripetutamente negli anni, la questione dell’Ecocentro in commissione ambiente e presenteremo e ripresenteremo interrogazioni per conoscere i tempi di apertura del sito. Per Bellini “fa figo” destreggiarsi con le isole ecologiche itineranti. Per noi sarebbe molto più “figo” dare servizi ai cittadini superando almeno una volta il muro della propaganda che sembra essere l’unico interesse di chi governa questa amministrazione”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img