4 milioni di euro per offrire contributi economici agli studenti universitari con difficoltà economiche.

A tanto ammontano le somme disponibili per  il nuovo bando di DiSco, l’ente regionale per il diritto allo studio e alla conoscenza, per i buoni alloggio per gli studenti universitari. 

“Rispetto al passato, vista la peculiare situazione sanitaria che investe anche il mondo universitario, abbiamo deciso di ampliare l’erogazione del contributo – spiega Claudio Di Berardino, assessore al lavoro, scuola, formazione e diritto allo studio universitario della Regione Lazio – anche in caso di soggiorno presso strutture ricettive, alberghiere o extralberghiere, che siano in regola con la normativa di settore e in possesso di adeguati standard di sicurezza anche in relazione alla pandemia in corso”.

Possono richiedere il contributo al pagamento del canone di locazione gli studenti universitari, residenti o domiciliati nel Lazio iscritti entro la data del 31 dicembre 2020 a una Istituzione universitaria, un Istituto di alta cultura artistica musicale e coreutica, con sede legale nella Regione Lazio.

I parametri economici per l’accesso al bando prevedono un Isee fino a 30.000 euro.

Per ogni studente si prevede, infine, un contributo annuo fino a 2.500 euro.

“Quest’anno più che mai è necessario supportare gli studenti nel loro percorso di studi, individuando anche nuove misure per andare incontro alle mutate esigenze. Accanto al contributo – conclude l’assessore – per la connettività siamo in prima linea per sostenere concretamente il diritto allo studio”.