Una cerimonia semplice, senza fanfara, come sarebbe piaciuta a lui, sincero e schietto, si è tenuta questo pomeriggio, in località Casali a Sezze.

Sul ponte, che nelle prossime settimane sarà oggetto di lavori di consolidamento, e che unisce i quartieri Casali e Quarto La Macchia col resto del mondo, gli amici ed i parenti, supportati dal consigliere comunale Armando Uscimenti, hanno posizionato una targa per ricordare Ennio Pamfili, a due anni dalla scomparsa.

L’immagine del popolare ‘omo nero’, animatore del quartiere, presidente del moto club Sezze, tra gli organizzatori della festa della befana, della festa dei Casali, Babbo Natale per i bimbi e chi più ne ha più ne metta, è stata affissa sul ponte, a futura memoria.

Gli amici hanno voluto dedicargli anche un messaggio, a corredo della foto che lo ritrae con l’immancabile mezzo a due ruote, vespa o motocicletta che fosse, che recita: “Il tuo amore ci ha insegnato ad amare, la tua bontà ci ha insegnato il cammino, il tuo dolore ci ha trasmesso la fierezza di vivere, il tuo ricordo onora per sempre la nostra vita”.

Dopo la breve commemorazione, i tanti presenti tra parenti e amici, si sono spostati presso la cattedrale di Santa Maria per la celebrazione della funzione religiosa in suffragio di Ennio.