martedì 30 Novembre 2021

Uil Penitenziari: Latina tra i carceri più sovraffollati

La situazione delle carceri italiane è sempre preoccupante e l’emergenza sovraffollamento rimane una priorità da affrontare. I dati raccolti da Uil Penitenziari, confrontando i propri monitoraggi con le cifre ufficiali del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, mostrano un quadro che per certi versi migliora ma che rimane grave.

Nel 2013 i suicidi in carcere sono diminuiti, sono stati 42 i detenuti che si sono tolti la vita a fronte dei 56 registrati nel 2012, calano anche i tentativi di suicidio (1062 contro 1305), e gli atti di autolesionismo passando da 7.260 del 2012 ai 6.858 del 2013.

Inoltre anche se diminuiscono gli ingressi in carcere, il sovraffollamento “resta una vergogna per un Paese come l’Italia”, commenta la Uil. La media nazionale è del 41,1% e in sette carceri italiane il sovraffollamento ha raggiunto o superato il 100%, cioè in questi penitenziari i detenuti sono più del doppio dei posti disponibili. Tra questi carceri c’è anche quello di Latina con una percentuale proprio del 100%, insieme a Varese, fanno peggio solo Modena (151,6%), Busto Arsizio (137,7%), Pozzuoli (134,8%), Padova Due Palazzi (103,2%), Castelvetrano (102%).

CORRELATI

spot_img
spot_img