Angelo Palmieri
L'avvocato Angelo Palmieri

Il giudice ha fissato l’udienza per discutere se accogliere la richiesta di perizia psichiatrica per Emanuele Riggione. Il 42enne, di Terracina, è accusato dell’omicidio di Elena Panetta trovata morta nel suo appartamento a Roma con ferite alla testa e sul corpo.

Gli avvocati di Riggione, Angelo Palmieri e Adriana Anzeloni avevano chiesto nel novembre del 2018, l’abbreviato condizionato alla perizia psichiatrica per verificare la capacità di intendere e volere dell’uomo al momento dei fatti e la capacità di stare in giudizio. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Roma, Corrado Cappiello, non l’ha rigettata, ma ha fissato un’udienza a seguito della quale prenderà una decisione per il 13 marzo 2019. In quella sede deciderà anche sull’abbreviato (rito che prevede la riduzione di un terzo di una eventuale condanna).

L’autotrasportatore viveva da 8 mesi con la donna ed il 6 agosto 2018 aveva confessato il delitto avvenuto il giorno prima. L’avrebbe uccisa per un’altra dose di cocaina, di cui faceva uso.

La donna gli avrebbe negato la somma di denaro e lui avrebbe preso la piccozza e l’avrebbe colpita prima in testa e poi sul corpo. Quindi aveva cercato di far perdere le sue tracce e aveva raggiunto Terracina, il 6 agosto scorso, pensando al suicidio. Infine si era costituito nella caserma di Latina.

Soltanto in seguito alla sua confessione i militari avevano trovato la donna ormai senza vita.