martedì 29 Novembre 2022

Treno per Latina affollato: il capotreno lo ferma a Sessa Aurunca sperando di convincere qualcuno a scendere

Il treno da Napoli e verso Latina e Roma è in ritardo. E dove sarebbe la novità?

Beh, per una volta, a quanto pare, c’è qualcuno che non ha girato la testa dell’altra parte…

Si tratta del capotreno che, una volta constatato che il treno era sovraffollato, e quindi non rispettava le prescrizioni anti covid, lo avrebbe fermato quando ancora non era uscito dalla Campania. Esattamente alla stazione di Sezza Aurunca, poi, sarebbe passato di vagone in vagone invitando i passeggeri a scendere per poter riprendere il viaggio.

Insomma, ogni tanto c’è qualcuno che cerca di far rispettare le regole anche se, purtroppo, come testimoniato da coloro che quel viaggio lo fanno tutti i giorni, il problema vero è il numero delle corse, sempre insufficiente a garantire il distanziamento.

Lidano Orlandi
Lidano Orlandi, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università LUMSSA di Roma. Giornalista professionista del 2008 con esperienze in giornali locali come La Provincia Quotidiano e Latina Oggi. Esperto di comunicazioni da e per le amministrazioni pubbliche.

CORRELATI

spot_img
spot_img