treni bloccati

Treni bloccati, sovraccarichi, porte che non si chiudono, pendolari rimasti giù. È disastro treni nella giornata di oggi, dopo che il guasto di un treno merci tra Sezze e Latina ha bloccato la linea con ritardi, cancellazioni, variazioni di percorso, che hanno fatto infuriare i pendolari.

Drammatica la situazione che si è registrata alla stazione Termini. Infatti, dopo che due treni in partenza da Roma sono stati cancellati facendoli partire da Priverno, i pendolari sono stati dirottati sul 12285 delle 17:36, ritardato di 20 minuti che strada facendo sono diventati 40. Ma il treno era talmente pieno che è stato difficile chiudere le porte, molti sono rimasti a terra, e tanti si sono infuriati. Qualcuno è riuscito ad ottenere il trasferimento in intercity, altri hanno dovuto persino ripiegare sui Freccia Rossa.

E non va meglio a Formia, dove i ritardi hanno fatto perdere le coincidenze ai pendolari che avrebbero dovuto proseguire per Minturno. Inoltre almeno tre treni per Roma sono in ritardo. Risultato: pendolari al freddo, anziani soprattutto in difficoltà. 

Una giornata drammatica che deve far riflettere sullo stato vergognoso in cui migliaia di persone sono costrette a viaggiare, pur pagando regolarmente (e caramente) il servizio.