Una storia fatta di disperazione e abbandono.

E’ quella che si è verificata questa mattina alla stazione di Priverno Fossanova.

Un uomo, nonostante la pioggia battente, si è disteso sui binari, la testa appoggiata su una valigia.

Lo hanno trovato che piangeva alcuni pendolari che hanno cercato di farlo spostare senza ottenere risultati.

L’uomo, di origini indiane, ha raccontato di essere stato abbandonato dal suo datore di lavoro che da mesi non lo pagava nonostante il lavoro svolto.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Priverno. La circolazione ferroviaria è stata sospesa.

Una tragedia sfiorata che riporta in primo piano il dramma e la piaga del caporalato.