traffico illecito di rifiuti
L'operazione “Smokin' Fields”

Nicola Zingaretti non ha nulla da dire sull’operazione, coordinata dalla Dda di Roma, riguardante il traffico illecito di rifiuti, le discariche abusive e i gravi danni ambientali?”

Tuona dirompente l’interrogativo che assale il capogruppo della Lega Lazio, Orlando Angelo Tripodi, alla luce dell’operazione “Smokin’ Fields” di questa mattina.

Un’indagine partita nel 2014, grazie ad una serie di esposti per cui il consigliere aveva già chiesto delucidazioni, in particolare sulla Sep di Pontinia.

“All’epoca in commissione – ha specificato Tripodi – non si presentarono né i rappresentati della giunta né quelli della direzione regionale. Nonostante le denunce dei comitati, si verificò un incremento del quantitativo giornaliero di rifiuti non pericolosi da 200 a 250 tonnellate. Gli stessi dirigenti sapevano che la Sep sversava dal 2016 un prodotto non conforme alla legge sui terreni”.

Il capogruppo della Lega Lazio ha ringraziato il procuratore facente funzioni di Roma Michele Prestipino, la polizia, l’Arma e l’Arpa, tirando un apparente sospiro di sollievo: “Finalmente i cittadini tornano a vivere senza i miasmi. Ma bisogna fare chiarezza sul rischio che, tramite le falde acquifere, questo materiale possa aver inquinato le coltivazioni. Zingaretti dovrà metterci la faccia”.