domenica 4 Dicembre 2022

Trading online: facciamo il punto sulle strategie più gettonate per investire oggi

Per chi desidera investire in completa autonomia attraverso il trading online è molto importante scegliere bene la strategia d’investimento. Come è facile intuire, questa incide direttamente sui risultati ottenuti, sia in positivo che in negativo. Contrariamente a quanto ipotizzano in molti però una buona strategia va ben oltre la ripartizione del budget e la scelta dei vari asset ma include anche altri aspetti fondamentali e spesso sottovalutati. Per investire in modo produttivo è inoltre sempre importante mantenere un buon grado di formazione e di informazione.

La formazione può essere ottenuta attraverso specifici corsi e consente di investire consapevolmente, ovvero di conoscere le potenzialità e i rischi delle proprie mosse. L’informazione permette invece di comprendere determinate dinamiche che le novità in ambito macroeconomico innescano e le relative ripercussioni che potrebbero generarsi sui mercati finanziari. Nel trading online è molto importante che vi sia una fase di studio delle condizioni dei mercati ed è proprio quest’ultima a consentire spesso ad un bravo investitore di elaborare una buona strategia.

Strategie basate sull’analisi

Le varie tipologie di analisi tecnica sono molto utili per elaborare una buona strategia d’investimento, che però è possibile attuare solo dopo aver acquisito alcune competenze di base necessarie per iniziare ad operare sui mercati finanziari.  Per questo motivo può essere utile leggere la guida su come imparare il trading presente sul portale specializzato Tradingonline.com, punto di riferimento per i professionisti e gli appassionati degli investimenti digitali

Di possibili strategie ne esistono molte ma nessuna di questa funziona in modo assoluto, tutte prevedono infatti un certo margine di errore e una possibilità di successo che dipende poi ovviamente anche dalla scelta degli asset. Di conseguenza è sempre molto importante testare le proprie strategie, prima di metterle poi realmente in atto, attraverso l’uso di una piattaforma che includa una modalità demo. Nello specifico questa funzionalità è utile perché permette di effettuare delle simulazioni e di valutare quali effetti avrebbero prodotto sia nel lungo che nel breve termine. Ovviamente è sempre fondamentale anche ricordare che ogni investimento fa “storia a sé” e che la buona riuscita di un test non assicura che anche un successivo investimento avrà lo stesso risultato ma in questo modo sarà possibile avere un’indicazione di massima sul grado di rischio messo in atto.

In questo periodo sono molto utilizzate, anche da grandi fondi internazionali, le strategie che hanno come oggetto l’analisi tecnica. Questa è utile sia nel lungo che nel breve termine, in quanto permette di effettuare una stima sulle potenzialità di un asset. Due strategie molto usate da chi investe con orizzonti temporali molto ristretti sono il “day trading” e lo “scalping“.

La prima consiste nell’apertura di alcune posizioni, individuate con l’analisi tecnica, e la loro chiusura nell’arco di una giornata. La seconda ha una logica simile ma prevede l’apertura di molte posizioni, individuate tramite i titoli in ipercomprato e in ipervenduto (analisi dei trend), e la loro chiusura a volte effettuata nel giro di pochi minuti.

Strategia del momento e accorgimenti

Una delle strategie che ha fatto maggiormente parlare di sé in questi ultimi mesi è quella che è stata elaborata da Warren Buffet. Il celebre investitore internazionale, noto anche con il soprannome di “oracolo di Omaha” per le sue spiccate capacità nel settore, ha elaborato una strategia che prevede un connubio interessante tra uso dell’analisi tecnica e delle analisi macroeconomiche. Nello specifico infatti l’attuazione di questa strategia prevede che una buona parte del portafoglio di un azionista, una quota comunque inferiore al 50%, venga destinato alla ricerca di titoli che soddisfino dei requisiti specifici.

Per attuare questa strategia è fondamentale:

  • Avere pazienza.
  • Investire nel lungo termine.
  • Conoscere le società scelte.
  • Ricercare aziende di qualità.
  • Analizzare l’andamento economico.

Nello specifico questa modalità d’investimento prevede che il trader ricerchi, tramite anche l’analisi tecnica, delle società che operano in un settore con un potenziale elevato e che abbiano però un valore attuale sui listini sottostimato, in relazione con il proprio fatturato. Puntare su questi asset e conservarli per un periodo di tempo può offrire dei risultati interessanti ma ovviamente il successo di questa strategia dipende dalla scelta di asset adatti. E’ sempre importante anche non sottovalutare mai i rischi presenti e per questo valutare se adottare alcuni strumenti di tutela, come ad esempio lo “stop loss“.

CORRELATI

spot_img
spot_img