Ponza toponomastica

La nuova toponomastica elaborata dalla giunta Ferraiuolo non convince la minoranza.

Non fa altro che creare confusione, peggiorando una situazione che aveva portato a un diverbio tra il Comune e Poste Italiane.

Il postino non riusciva infatti a consegnare la posta per mancanza di una toponomastica adeguata.

“Sono censite 450 strade, sentieri e vicoli, molte senza nome e senza numeri civici – hanno tuonato i consiglieri d’opposizione Piero Vigorelli, Franco Ambrosino, Giuseppe Feola e Maria Claudia Sandolo – con abitazioni nelle quali abitano oltre tremila persone. Gli equivoci diventano inevitabili. Si arriva più volte a cambiare il nome della stessa strada. Non resta che congelare la proposta dell’amministrazione e rimettersi al lavoro per limitare i danni. Noi siamo disponibili a far parte di una nuova commissione, con spirito costruttivo, per una toponomastica intelligente e seria”.