venerdì 2 Dicembre 2022

Tiero presidente del consiglio comunale di Latina, Coletta: “Trasformiamo la criticità in opportunità”

Si è svolto oggi a Latina il primo consiglio comunale del secondo tempo di Damiano Coletta, il sindaco rieletto alle ultime elezioni amministrative, consapevole della sfida che lo attende nel suo nel suo discorso post giuramento ha tenuto a sottolineare la necessità di “trasformare la criticità, che si è creata con il risultato elettorale, in una opportunità”.

“Dobbiamo quindi arrivare ad un Patto per Latina, in cui il sindaco deve farsi garante perché ci sia un equilibrio tra le forze politiche, la città ci chiede di governare andando oltre le divisioni politche. Questo non è il momento dei muri alzati dai muri ideologici, questo non è il momento degli antagonismi. E’ il momento della rinascita e della concordia anche attraverso la dialettica della politica, il momento di dimostrare appartenenza la nostra terra. Mettiamoci testa, gambe e cuore” ha continuato Coletta.

Pronta la risposta del consigliere Vincenzo Zaccheo che ha voluto prendere la parola: “Non voglio infrangere il momento idilliaco, ma sommessamente siccome in aula ci sono stato per 40 anni, mi sembra siano state citate le linee programmatiche sul Patto di Latina. – ha detto Zaccheo -. Di solito il sindaco fa un giuramento e non si addentra nelle linee programmatiche, altrimenti deve consentire ad ognuno di noi di intervenire. Ma non vogliamo farlo, le posso dare per quanto mi riguarda la disponibilità e faccio una provocazione: io le do la mia disponibilità, sono state perse delle risorse, e do la piena collaborazione per intercettare quelle risorse”.

“La scelta unanime è un segnale importante che l’assise ha dato anche alla città. Si devono cercare di superare le divisioni di natura ideologica. Tiero saprà rispettare le regole in virtù della grande esperienza. Abbiamo bisogno di una figura di garanzia del genere” è stato il commento del sindaco Coletta.

A Tiero giungono anche gli auguri del coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, il senatore Nicola Calandrini: “Fratelli d’Italia è orgogliosa di rappresentare una carica tanto prestigiosa quanto delicata per la vita dell’amministrazione. Il giusto riconoscimento al lungo percorso di Remo nel Consiglio Comunale di Latina, in virtù dell’esperienza e delle competenze maturate. La votazione di oggi dimostra inoltre che la coalizione di centrodestra è compatta e intende continuare ad esserlo in questa particolare fase della vita amministrativa della città, dovuta alla conclamata ‘anatra zoppa’. Sono certo che Raimondo Tiero saprà essere garante di tutto il Consiglio e di tutte le forze politiche, gestendo al meglio una situazione di certo non facile”.

Qualche polemica è sorta riguardo il modo diverso in cui i consiglieri hanno espresso il proprio voto, che di anonimo aveva solo l’omissione del nome. Tra chi ha scritto sulla scheda “Raimondi Tiero”, solo “Tiero” o “Tiero Raimondo” e addirittura “Raimondo Tiero detto Remo”.

Eletti anche i due vicepresidenti: Giusppe Coluzzi con 18 voti e Gianmarco Proietti con 14.

Rinviato alla prossima seduta invece la presentazione della giunta. Uno dei temi più scottanti di questa nuova amministrazione che vede Coletta deciso a mantenere almeno due figure politiche (Dario Bellini e Simona Lepori) mentre il centrodestra si è chiaramente espresso a riguardo.

 

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img