Sei lampioni fotovoltaici per altrettanti incroci nelle zone periferiche di Terracina.

Sono stati installati in questi giorni ed erano stati acquistati a novembre dello scorso anno dal comune di Terracina, tramite il contributo ministeriale previsto per l’innovazione e la sostenibilità.

Gli incroci interessati sono quelli della via del Renibbio, via Lestra Mattoni, Lungo Sisto, via Colle La Guardia, via Mediana Vecchia e tra la Migliara 57 e la Pontina.

“Trattandosi di una zona sprovvista di una rete d’illuminazione stradale abbiamo ritenuto necessario provvedere in modo innovativo all’illuminazione di incroci periferici. È un primo intervento, ma non è l’ultimo: in quest’ottica -spiega il consigliere comunale Ilaria Marangoni – penso si debba procedere nei prossimi anni al fine di portare sempre più servizi alla città puntando al reperimento delle risorse stanziate dalle istituzioni che guardino ai principi di efficienza e sostenibilità.”

L’impianto risponde alle necessità di sicurezza, innovazione e sostenibilità del decreto.

Si tratta, infatti di sei impianti provvisti di pannelli fotovoltaici, quindi del tutto indipendenti, che permettono di portare un servizio alla cittadinanza in tempi rapidi e con costi contenuti.

“Nelle zone periferiche per molti anni sono mancati interventi importanti come questo, mentre ogni giorno chi ci abita sente la necessità di avere gli stessi servizi presenti nel centro cittadino. Non dobbiamo mai dimenticare – spiega  dichiara il consigliere Maurizio Casabona – che il territorio di Terracina è vasto ed è giusto che tutti abbiano servizi per i quali pagano. La periferia è comunque parte pulsante della città e per questo ci siamo battuti in questi quattro anni per portare risultati in queste zone per troppo tempo dimenticate, e vogliamo continuare a farlo”.