‘Se il Comune di Terracina approverà la variante urbanistica entro dicembre, è ragionevole ipotizzare la realizzazione delle procedure di evidenza pubblica da parte di Astral SpA a gennaio 2021, con inizio dei lavori entro febbraio 2021’.

La notizia arriva direttamente da Astral e riguarda la realizzazione della rotatoria tra la Pontina e via Lungo Sisto a Terracina (tra il km 99 e il km 101). Un’opera finanziata dalla Regione Lazio ormai due anni fa su proposta della consigliera regionale del M5S Gaia Pernarella e sottoscritto da tutti gli attuali consiglieri regionali della provincia di Latina.

L’annuncio della stessa deputata regionale che proprio ieri, insieme al candidato sindaco Piero Vanni, ha incontrato i rappresentanti dell’Associazione La Marna che da anni si battono per mettere in sicurezza quello che ormai è conosciuto come un incrocio maledetto.

“Il trasferimento di competenze da Astral ad Anas nonché l’emergenza Covid – 19 hanno dilatato i tempi di un intervento che speravamo venisse realizzato con maggiore celerità ma che a ogni modo non è in discussione – spiega Pernarella -, tanto è vero che i procedimenti relativi ai necessari espropri, con il coinvolgimento della Provincia di Latina e del Comune, sono attualmente in corso. Una volta iniziati i lavori a febbraio poi, se il Comune farà la sua parte come tutti auspichiamo, secondo Astral per la realizzazione dell’opera, potranno essere necessari 6/8 mesi (stesse tempistiche per l’altra rotatoria al km 85 tra la Pontina e l’ingresso a Pontinia ricadente nel Comune di Sabaudia), così da garantire in ogni caso la percorribilità della SS Pontina durante le fasi di lavorazione”.