sabato 4 Febbraio 2023

Terracina, Procaccini soddisfatto del bilancio lascia la Cerilli al suo posto

Bilancio di previsione approvato con una larga maggioranza.

17 voti a favore, 6 i contrari.

E nessuna intenzione di farsi scalfire dal caso Sciscione.

Questo in sintesi il risultato che il sindaco di Terracina, Nicola Procaccini, si porta a casa dopo una intensa seduta di consiglio comunale.

“Abbiamo finalmente approvato un bilancio libero dalla necessità di onorare vecchi debiti, libero dal capestro dei contratti derivati e dal rischio di soccombere in gravosi contenziosi giudiziari. Oggi le entrate ordinarie – spiega Procaccini – vanno a coprire le spese ordinarie, mentre le entrate straordinarie rappresentano il tesoretto per “osare”, per andare oltre”.

Lo stato di salute della città è testimoniato dai tantissimi cantieri in essere, dal costante aumento dei turisti, di cittadini residenti e dall’avvio di nuove attività imprenditoriali.

Ora la sfida è andare avanti per far rinascere la città anche e non solo dopo la tragedia dei mesi scorsi.

“Sono rammaricato – spiega il sindaco di Terracina – per la scelta del presidente Sciscione e del consigliere Villani. Ieri ho ricevuto la richiesta di rimuovere l’assessore al turismo Barbara Cerilli con altra persona. Ho spiegato a Sciscione che considero la Cerilli un assessore innanzitutto capace, che la natura del suo incarico è politica poichè ha dovuto dimettersi da consigliere dopo il mandato conferitole dagli elettori. Non ho alcuna intenzione di allontanarla per danneggiare l’amministrazione e per risolvere questioni interne a questo o quel partito”.

Un eventuale tagliando della giunta è rinviato a dopo l’estate e, soprattutto a dopo le elezioni europee.

“Il nostro obiettivo – conclude Procaccini – resta quello di non tornare indietro nel cammino di risanamento e sviluppo della città che abbiamo intrapreso nelle ultime due consiliature. Servono stabilità e serenità per Terracina anche negli anni a seguire”.

Mentre il sindaco ringrazia per il sostegno sia Basile di Forza Italia che gli ex Pd Di Tommaso e D’Andrea il prossimo bilancio sarà di natura squisitamente politica.

“Ringrazio – interviene l’assessore al bilancio, Danilo Zomparelli – il settore finanziario per il grande lavoro fatto in questi anni e per aver redatto un bilancio capace di coniugare rigore e sviluppo, recependo le scelte politiche dell’amministrazione e tramutando a livello contabile una visione di città che punta al miglioramento dei servizi e della qualità della vita”.

 

CORRELATI

spot_img
spot_img