Era chiusa dal 25 novembre 2018.

Una voragine aveva letteralmente spezzato in due i collegamenti tra il nord e il sud della provincia di Latina.

Oggi la Pontina torna ad essere percorribile.

L’Anas ha concluso i lavori nei tempi stabiliti per consentire di riaprire la strada per le festività pasquali che tante persone porteranno sul litorale pontino.

Questa mattina gli operatori hanno rimosso le barriere.

I lavori di ripristino hanno richiesto un investimento di 350mila euro.

Il transito è regolarmente consentito in entrambe le direzioni senza limitazioni. Nei prossimi giorni saranno eseguiti alcuni interventi di finitura senza interferenze sul traffico.

Sotto la strada è stato posizionato un traforo cementato per assicurare il flusso d’acqua del canale che sfocia nel Sisto.

Alcuni mosaici in pietra sono stati posizionati in ingresso ed in uscita del traforo, riportando alla luce lo stile dei ponti realizzati durante la bonifica pontina.

Sul posto anche il sindaco di Terracina, Nicola Procaccini che ha portato un fascio di fiori in ricordo di Valter Donà, l’uomo scomparso inghiottito dalla voragine.

Un sospiro di sollievo per i cittadini che, dopo mesi di disagi, segnati anche dalla chiusura del Ponte sul Sisto e dal blocco della Frosinone Mare, ora tornano alla normalità.

La voragine resta comunque una cicatrice nel cuore di una comunità che di questa tragedia continuerà a portare il segno.