Il sindaco di Terracina, Roberta Tintari, ha ufficializzato oggi i nomi dei componenti della squadra con cui darà corpo al programma scelto a gran voce dai cittadini.

Alle 14 nella sala giunta il nuovo esecutivo si è presentato compatto e determinato ad iniziare un lavoro che nasce sotto il segno della continuità.

Confermate le indiscrezioni che vedevano per Pierpaolo Marcuzzi la delega all’urbanistica, pianificazione territoriale, edilizia privata e pubblica, usi civici, condoni, servizi cimiteriali e toponomastica. A lui anche il ruolo di vice sindaco.

Per Davide Di Leo la delega a bilancio e programmazione finanziaria, patrimonio comunale, fondi finanziari extra-comunali, politiche del lavoro, e regolamenti comunali.

Danilo Zomparelli ha la delega a sviluppo periferie, opere e lavori pubblici, infrastrutture, arredo urbano, viabilità, manutenzione delle strade e degli uffici pubblici.

Sia Marcuzzi che Zomparelli e Di leo sono in quota a Fratelli d’Italia.

Per l’assessore Barbara Cerilli, della lista civica Insieme per Roberta Tintari, la delega alla cultura e turismo, sport, valorizzazione beni archeologici e monumentali, demanio, affari istituzionali e generali e servizi demografici.

Alessandro Di Tommaso della lista civica Insieme per Roberta Tintari, si occuperà di servizi sociali e politiche della famiglia, emergenza abitativa, istruzione pubblica e privata, integrazione, politiche giovanili e servizio civile.

Ad Emanuela Zappone, della lista civica Uniti e Liberi, la delega ad ambiente, agricoltura, mobilità sostenibile, parchi pubblici, manutenzione del verde, tutela degli animali, politiche per l’innovazione e smart city e informatizzazione.

Infine per Giovanni Annarelli, di Cambiamo con Toti, è andata la delega ad economia, attività produttive e SUAP, commercio, trasporti, caccia e pesca.

Il sindaco ha tenuto per sè la delega a sanità e personale.

“L’elezione diretta della prima donna sindaco di Terracina è un fatto di notevole importanza che mi inorgoglisce, così come mi fa molto piacere che sia in giunta sia in consiglio è presente un ragguardevole numero di donne, capaci e impegnate per la nostra città. Abbiamo composto una giunta orientata alla continuità amministrativa con la precedente, ma con elementi di novità importanti che sicuramente apporteranno energie fresche e idee nuove. Ora è il momento di lavorare perché stiamo – spiega il sindaco Tintari – affrontando la recrudescenza di una pandemia ancora pericolosa per la salute, per l’economia e l’occupazione. Buon lavoro a noi e forza Terracina”.