lunedì 22 Luglio 2024
spot_img

Terracina, Eurofighter precipitato: si procede con la raccolta manuale dei rottami

Si procederà con la raccolta manuale dei rottami dell’Eurofighter precipitato durante l’Air Show di Terracina. Ad occuparsene saranno operatori subacquei dell’Aeronautica militare assistiti da imbarcazioni di appoggio e supporto logistico a terra.

Venerdì  1 dicembre, il team dell’Aeronautica incaricato di gestire le attività di recupero dei rottami del velivolo, ha incontrato gli assessori Emanuela Zappone e Gianni Percoco dell’amministrazione comunale di Terracina ed il Comandante dell’Ufficio circondariale Marittimo, Alessandro Poerio.

L’incontro, concertato tra gli attori istituzionali coinvolti e svoltosi nel pomeriggio presso la sede comunale, è stato utile per illustrare le attività sin qui svolte e quelle che verranno poste in essere.

Le analisi disposte dalla Regione ed effettuate dall’Arpa Lazio hanno certificato l’assenza di agenti contaminanti nelle acque del litorale ma, considerata la peculiarità dell’area (Sito di Interesse Comunitario), si è deciso di procedere con la raccolta manuale dei rottami attraverso l’impiego di operatori subacquei che lavoreranno assistiti da imbarcazioni di appoggio e supporto logistico a terra.

Le squadre di recupero utilizzeranno anche una piccola infrastruttura temporanea da posizionare in un’area allestita presso il molo, come concordato con autorità comunali e Capitaneria. I lavori, condizioni meteo permettendo, dureranno 60 giorni.

Tutto il materiale verrà trasferito presso il luogo designato alla custodia per essere riconosciuto, catalogato e reso disponibile per le eventuali esigenze dell’autorità giudiziaria. A tal proposito, come espressamente rappresentato dall’Ufficio Circondariale Marittimo sin dalle prime ore successive all’incidente di volo, si raccomanda a tutti i cittadini, compresi gli operatori della pesca, di consegnare immediatamente agli uffici della Guardia costiera di Terracina eventuali rottami o frammenti del velivolo che dovessero essere recuperati sull’arenile o durante le attività di pesca, poiché essi rappresentano materiale oggetto di indagine.

Il sindaco Procaccini, insieme gli assessori Zappone e Percoco che hanno preso parte all’incontro, hanno rinnovato la gratitudine della città di Terracina all’Aeronautica Militare e alla Guardia Costiera per l’estrema professionalità, discrezione e sensibilità con cui hanno svolto e stanno svolgendo tutte le operazioni.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img