lunedì 26 Settembre 2022

Terracina, è divorzio tra Sciscione e Procaccini. Salvano il bilancio Forza Italia ed ex Pd

In consiglio comunale a Terracina tutti gli occhi erano puntati sul presidente del consiglio comunale.

Gianfranco Sciscione non ha deluso le aspettative e, tra un punto all’ordine del giorno e l’altro, è arrivato il momento della verità.

Sull’approvazione del bilancio di previsione tutte le fratture, antiche e recenti, sono venute alla luce.

Seppure celate da dichiarazioni di mancati coinvolgimenti nell’analisi e predisposizione sul documento di programmazione.

Sciscione ha votato no al bilancio.

E il suo volto scuro in aula faceva facilmente presagire che i suoi diktat non avevano in alcun modo scalfito il sindaco di Terracina, Nicola Procaccini.

Al centro del contendere la decisione dell’assessore Barbara Cerilli di lasciare la Lista Sciscione.

Scelta non, o mal, digerita dal presidente del consiglio comunale che aveva tentato, a suon di post sui social, di “imporre” al sindaco un rimpasto in giunta con la sostituzione della Cerilli con un suo alfiere.

La porta di Procaccini deve essere rimasta chiusa.

E Sciscione si è allineato alla Lega, che sta all’opposizione, con cui esistono legami forti e consolidati considerata, anche e non solo, la corsa di Giovanni Sciscione alle europee e il sostegno, già palesato a Villani per le elezioni provinciali di domenica.

A “salvare” il bilancio sono arrivati il commissario di Forza Italia e consigliere azzurro Augusto Basile e gli ex del Pd, Giuseppe D’Andrea e Alessandro Di Tommaso.

Se è chiara la posizione del sindaco Procaccini che resta coerente con se stesso e con il governo della città che guida.

A tenere alta l’attenzione, nel gossip para politico, sarà ancora una volta Sciscione che nel dolce navigar da una parte all’altra dei partiti dell’arco costituzionale troverà certamente nuova avvincente collocazione, con buona pace dei cittadini elettori.

 

 

 

Alessia Tomasini
Nata a Latina è laureata in Scienze politiche e marketing internazionale. Ha collaborato con Il Tempo e L'Opinione ed è stata caporedattore de Il territorio e tele Etere per la politica e l'economia. L'esperienza nell'ambito politico l'ha vista collaborare con pubbliche amministrazioni, non ultima quella con la regione Lazio, come portavoce e ufficio stampa.

CORRELATI

spot_img
spot_img