Oltre 18 mila mascherine distribuite a Terracina tenendo presente le priorità in termini di tutela della salute e del contenimento dell’emergenza Coronavirus.

“Appena ne abbiamo avuto disponibilità, abbiamo cominciato – spiega il sindaco di Terracina Roberta Tintari –  con la distribuzione partendo dalle fasce più deboli. Sabato 11 aprile abbiamo distribuito le mascherine ai primi nuclei familiari entrati in possesso del bonus spesa, nei giorni seguenti abbiamo provveduto a recapitarle agli altri assegnatari del bonus per un numero complessivo di circa 4000″.

Il sindaco snocciola i numeri, 350 mascherine sono state distribuite poi al personale del Pronto Soccorso, 2100 ai medici di base, 1000 alla Caritas, 250 alla popolazione quando abbiamo riaperto i cimiteri, 100 nei parchi e Lungomare, 800 ai volontari della protezione civile e alle forze dell’ordine, 200 al mercato settimanale, 7000 mila alla popolazione nei punti distribuzione.

“La ratio – conclude la Tintari – è stata quella della distribuzione ai soggetti che ne avevano maggiore necessità e alle persone più bisognose. Siamo in attesa della consegna di altre migliaia di mascherine che provvederemo a distribuire appena arriveranno. Non è un bene da accaparrare, ma uno strumento di cui devono poter fruire tutti, quindi chi non è in uno stato di necessità lasci la priorità ai più bisognosi”.