Terracina, apre un centro di accoglienza per immigrati a La Fiora. Zicchieri: assurdo

cas-immigrati

Un centro di accoglienza straordinaria per gli immigrati starebbe per aprire a Terracina, nel quartiere La Fiora. La notizia è stata confermata dal sindaco Nicola Procaccini che tuttavia può fare poco. Sui Cas infatti è la Prefettura a decidere in modo autonomo. E quindi circa 20 immigrati troveranno presto sistemazione in una casa del quartiere alla periferia di Terracina. I residenti sono già in allarme.

Sul tema è intervenuto il consigliere comunale di Terracina e neo deputato della Lega, Francesco Zicchieri: “Apprendo con stupore e inquietudine la decisione di stabilire un centro di accoglienza straordinaria nel quartiere La Fiora. Trovo assurdo che venga deciso di collocare un C.A.S. in un appartamento privato. Peraltro proprio in tale alloggio sarebbero da verificare le eventuali condizioni di agibilità. Ciò che non comprendo è che la Prefettura abbia dato l’autorizzazione senza minimamente preoccuparsi di richiedere un parere ai Comuni, né tantomeno alla cittadinanza. La conseguenza diretta di questo comportamento è quello di creare timori nei residenti per eventuali problemi legati all’ordine pubblico”.

Francesco Zicchieri non intende restare a guardare, ma anzi, dice, “Utilizzerò ogni mezzo a mia disposizione per far sentire il dissenso”.

“Da tempo – prosegue il coordinatore regionale della Lega – invochiamo misure forti contro l’immigrazione incontrollata e contro i clandestini, chiedo una pulizia via per via, quartiere per quartiere. Si usino le maniere forti se serve, perché la situazione rischia di diventare senza controllo nel nostro Paese. Se la Lega andrà al governo controlleremo i confini come si faceva una volta e useremo le navi della marina militare per soccorrere e riportare indietro i finti profughi”.

SHARE