Individuata presso un’area di servizio lungo la Pontina, una bisarca con targa albanese che trasportava autovetture.

Nei giorni scorsi gli agenti della polizia Stradale di Aprilia, coordinati dal comandante Massimiliano Corradini, hanno scoperto e fermato un traffico di auto.

Le auto del carico, di diverse marche, erano tutte prive della targa di immatricolazione.

L’attenzione degli agenti è stata subito per una Fiat 500 cabriolet, poiché rispetto alle altre risultava di recentissima costruzione. A quel punto il controllo è diventato meticoloso, poiché alimentato dal sospetto che la Fiat 500 avesse un’origine diversa rispetto dagli altri veicoli.

Dall’analisi dei documenti mostrati dal conducente dell’autoarticolato, un cittadino di origine albanese di 38 anni residente in Albania, è emerso che la Fiat 500 aveva dati costruttivi e di immatricolazione diversi da quelli indicati nella carta di circolazione. Il numero di telaio della 500 era stato abraso e, al fine di eludere eventuali controlli, ripunzonato con elementi identificativi di un altro veicolo.

La Fiat 500 era stata rubata: il furto era stato denunciato in provincia di Avellino alla fine del 2019.

L’uomo fermato è stato così denunciato alla Procura della Repubblica di Latina per il reato di riciclaggio e il veicolo è stato sequestrato e successivamente restituito al legittimo proprietario.