mercoledì 6 Luglio 2022

Superbonus 110%, truffa da 9 milioni ai danni dello stato per lavori in condomini di Latina

Una truffa ai danni dello stato utilizzando la legge sul superbonus 110%, per un giro di affari che circa 9 milioni di euro. Sono queste le proporzioni, mastodontiche, del raggiro messo in atto, secondo gli inquirenti, da Davide e Mario Ciaccia, imprenditori edili di Roma, in sette condomini di Latina.

L’accusa per i due, al centro di un procedimento della Procura della Repubblica di Roma, è di riciclaggio di denaro e reimpiego di proventi di reato per eludere misure di prevenzione patrimoniale.

Il modus operando consisteva nel certificare opere e lavori per l’efficientamento energetico e la riduzione del rischio sismico, rientranti nella legge che fa ottenere crediti fiscali fino al 110% dell’importo dei lavori sostenuti ma mai effettivamente realizzati.

La certificazione che permetteva di accedere al beneficio veniva prodotta attraverso falsi documenti di lavori, con emissione di fatture per lavori inesistenti che venivano depositate presso istituti di credito, con la complicità di professionisti compiacenti, addirittura attraverso l’utilizzo di rilievi fotografici del tutto inventati.

CORRELATI

spot_img
spot_img