martedì 30 Novembre 2021

Sul Nanga Parbat la cerimonia di addio a Daniele Nardi e Tom Ballard

In attesa di poter recuperare i corpi di Daniele Nardi e Tom Ballard, la squadra di soccorso che fino a sabato scorso ha tentato l’impossibile per restituirli alle famiglie ha tenuto una cerimonia di addio sul Nanga Parbat.

Come mostra il video disponibile sul sito Alpinisti e Montagne (sezione de La Gazzetta dello Sport) a parlare è Alex Txikon, il 6 marzo 2019, prima che fossero avvistate le sagome, quando probabilmente era deciso ad andare via. Ai due alpinisti è stato dedicato un piatto appeso ad una roccia della parete della cosiddetta “montagna assassina”

“Siamo parte della squadra di soccorso del Nanga Parbat. Abbiamo provato a scalare la montagna ma non abbiamo visto nulla. Con questa piccola cerimonia vogliamo ricordare Daniele Nardi e Tom Ballard. Abbiamo perso due bravi ragazzi. Ma questo è il Nanga Parbat, una delle montagne più belle del mondo”, dice Txikon nel video.

“Siamo molto dispiaciuti e abbiamo creato questo piatto, ‘In memoria di Daniele Nardi e Tom Ballard, persi sul Nanga Pargat’. Siamo moto dispiaciuti per le famiglie e per gli amici, ma non abbiamo potuto fare nient’altro. È molto rischioso e fa molto freddo”. 

Poco dopo rispetto alla data del video sono state avvistate le sagome, grazie al potente telescopio di Alex Txikon. Proprio questo avvistamento ha ritardato la partenza di Alex Txikon verso il K2. Ma dopo pochi giorni è arrivata la decisione di non proseguire con le ricerche. Al momento Daniele Nardi e Tom Ballard riposeranno sulla montagna, anche se le famiglie dei due alpinisti stanno valutando l’ipotesi di poter recuperare i corpi. 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img