giovedì 27 Gennaio 2022

Stretta di controlli sul territorio pontino: 7 arresti, multe e sequestri di droga

Controlli serrati sul territorio pontino disposti dalla questura di Latina.

Anche ieri sera i poliziotti della squadra Volante hanno effettuato un servizio straordinario in collaborazione con equipaggi specializzati della polizia stradale e del Reparto prevenzione crimine Lazio, interessando, oltre alle vie della tradizionale movida, anche le periferie.

Soltanto ieri sono state controllate quasi 100 persone e 50 veicoli – tra cui anche diverse minicar – e sono state elevate oltre 20 sanzioni per violazioni al Codice della strada, ritirando due patenti di guida e due carte di circolazione.

Sono state inoltre contestate violazioni per il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza e nei confronti di alcuni conducenti sono stati eseguiti test volti ad accertare l’eventuale assunzione di sostanze alcoliche.

Nel corso della settimana appena conclusasi, invece, la questura ha impiegato, per le ordinarie attività di controllo del territorio, oltre 200 Volanti, 4 equipaggi del Reparto prevenzione crimine Lazio, 2 unità cinofile antidroga e 1 antiesplosivi provenienti da Nettuno e le pattuglie della Polstrada di Latina e dei suoi distaccamenti nella provincia, il cui ausilio è stato richiesto dal questore per potenziare le attività di controllo del territorio e di contrasto ai reati di tipo predatorio e in materia di stupefacenti.

Tale impegno ha permesso di identificare 1020 persone, controllare 424 veicoli ed elevare 50 contravvenzioni per violazioni al codice della strada con 2 patente e 2 carte di circolazioni ritirate, oltre al sequestro di 2 veicoli per mancate revisioni e di due patenti di guida scadute di validità. Sono stati inoltre 80 i posti di controllo effettuati; 30 sono stati, inoltre, gli extracomunitari controllati per la verifica dei titoli di soggiorno e la regolare presenza sul territorio.

E’ stato così trovato un veicolo rubato ed effettuato un sequestro di cocaina e uno di hashish.

Sette persone sono state arrestate, tra i quali l’uomo trovato in possesso dello stupefacente e tratto in arresto dalla Squadra Volante, 3 donne arrestate dalla Squadra Mobile nell’ambito dell’operazione “Black Mail”, cui si aggiunge 1 arrestato per estorsione dagli stessi investigatori e infine 2 soggetti tratti in arresto rispettivamente dalla Squadra Volante e dagli agenti del Commissariato di Cisterna entrambi per rispondere dei reati di violenza, resistenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale.

In ambito provinciale, invece, sono state in totale 8 le persone denunciate in stato di libertà per vari reati, tra i quali figurano i seguenti: lesioni personali, maltrattamenti in famiglia, tentata estorsione, evasione dagli arresti domiciliari e violazione della quarantena Covid.

La Divisione di Polizia Amministrativa ha inoltre proseguito nella sua attività di verifica su 4 esercizi pubblici tra i quali bar, ristoranti e pub cittadini per i quali non si rilevavano violazioni di legge.

Sempre questa settimana il questore ha emesso 3 provvedimenti di avviso orale, misura di prevenzione con la quale “avvisa il destinatario dell’esistenza di indizi precisi sulla sua condotta illecita e lo invita a tenere un comportamento conforme alla legge”.

A costoro è stato imposto di non accompagnarsi con altri pregiudicati. In caso di inosservanza alle prescrizioni potranno essere sottoposti alla misura di prevenzione personale più grave della sorveglianza speciale.

CORRELATI

spot_img
spot_img