sabato 3 Dicembre 2022

La tormenta con centinaia di telefonate e messaggi. Nei guai un 59enne

Ha 59 anni la persona indagata dalla polizia di Latina dopo la denuncia presentata da una donna, di 37 anni, sua ex compagna. E’ accusato di atti persecutori.

La relazione tra i due termina all’inizio di questa estate. Da quel momento lui continua a tormentarla soprattutto con telefonate e messaggi sul cellulare. Un comportamento che costringe la 37enne a cambiare le proprie abitudini quotidiano ed ad attraversare uno stato di continua angoscia. Agli atti sono finite almeno 100 telefonate che hanno provocato in lei, è questa la tesi del pubblico ministero Marco Giancristofaro,  un forte stato di ansia e agitazione.

Tra l’altro, i due sono anche colleghi di lavoro, e proprio in questo ambito sarebbe stata pronunciata, da lui, una frase con tono minaccioso “Ti rovino davanti ai colleghi”.

L’intervento degli agenti del commissariato di Latina, che hanno svolto le indagini nella maniera meno invasiva possibile, ha permesso di raccogliere elementi sufficienti tanto che il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina, Mario La Rosa, che ha firmato un provvedimento restrittivo.

CORRELATI

spot_img
spot_img