venerdì 7 Ottobre 2022

Stadio Francioni, nessuna rassicurazione da Barbato ai tifosi. Non è facile trovare una via d’uscita

di Gorgia Ciochi – Volevano, pretendevano rassicurazioni, ma invece se ne sono andati via come sono arrivati: senza certezze e con un senso di amarezza. Una delegazione di tifosi ieri è stata ricevuta dal Commissario Barbato, obiettivo del confronto per i sostenitori del Latina Calcio era cercare di comprendere al meglio la situazione dello stadio e avere certezze sul prossimo campionato. Ma così non è stato, il Commissario ha spiegato che la situazione è più complessa del previsto e che ogni giorno ci sono nuovi risvolti che rendono sempre più difficile il lavoro dei dirigenti comunali, senza dimenticare che sullo stadio c‘è un inchiesta della magistratura.

Ma non è tutto, Barbato ha fatto presente anche le irregolarità di rapporti tra il Comune e il Latina Calcio, la convenzione non è mai stata firmata e dal 2013 la società non paga né la concessione degli spazi (Francioni e Fulgorcalvi) né le utenze ancora intestate a Piazza del Popolo.

Il Commissario prefettizio ha già chiarito più volte di non avere intenzione di firmare delibere “salva tutti”.

Intanto fa sorridere l’iniziativa dei tifosi del Latina Calcio che per il 15 agosto ha organizzato una scampagnata allo Stadio Francioni visto che l’area è etichettata è verde pubblico. “Chiunque è invitato a portare racchettoni, bocce, biglie, pallette da tennis, soldatini… l’importante è non portare una bella palla da calcio… “PARE SIA PROIBITO”. Chiunque ama la città di Latina ed il Latina è invitato… venghino venghino… MANIFESTIAMO CONTRO QUESTO SCEMPIO!” queste le parole di invito all’evento creato su Facebook dal gruppo XVIII Dicembre 1932.

CORRELATI

spot_img
spot_img