Salvatore Vento
Salvatore Vento

A circa un anno dal voto di sfiducia, Salvatore Vento si riprende la poltrona di sindaco di Spigno Saturnia.

Una vittoria che racchiude non solo l’amarezza e la delusione per quanto accaduto lo scorso 25 giugno. Ma soprattutto la perseveranza e un forte sentimento d’amore per la città.

Da parte degli spignesi non sono mai, infatti, mancate parole di conforto e di stima, tanto da fargli riscuotere 1.020 voti, pari al 52,60%.

Lo sfidante, il medico chirurgo Sergio Corelli, perde la partita per 101 preferenze in meno. Si piazza secondo con il 47,40%.

“È stato un crescendo di emozioni e partecipazione – ha commentato il neo primo cittadino Vento – Da domani il paese deve tornare unito e spero che si instauri un dialogo costruttivo”.

La composizione del consiglio comunale vedrà sui banchi della maggioranza Giuseppe Karim Tucciatone (147), Rosaria Fresta (142), Salvatore Cocomello (126), Salvatore Palazzo (118), Vincenzo Venturino (100), Giulio Santilli (78), Giovanni Tito Carlo Vento (61).

Per l’opposizione siederanno Corelli, Raffaele Vento (182) e Rodolfo Somma (168).