venerdì 30 Settembre 2022

Sperlonga piange Umberto Galli, vittima del Coronavirus. Il ricordo del sindaco Cusani

Sperlonga ricorda Umberto Galli, l’uomo di 83 anni, deceduto all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina e risultato positivo al Covid 19.

L’intera comunità lo fa per voce del suo sindaco, Armando Cusani, che ha rivolto ai cittadini alcune parole intrise di affetto e di un ricordo che resterà indelebile.

“Cari concittadini, ieri presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina si è spento Umberto Galli dopo aver nei giorni scorsi combattuto e resistito strenuamente a questo terribile morbo che aveva contratto a Cassino in un centro di riabilitazione nel quale era da un mese ricoverato, e che sta colpendo l’Italia e il mondo. Voglio ricordare – spiega Cusani – a tutti, con commozione, una persona di grande bontà ed equilibrio, tra gli imprenditori sperlongani pionieri, insieme alla consorte Marina, della ospitalità turistica. Attività a cui ha dedicato la sua vita con sacrificio e prosperità.

Un pezzo di storia di Sperlonga ma anche di tutta la provincia se ne è andato lasciando un vuoto incolmabile in cui il silenzio e l’emergenza attuale non fanno che alimentare il dolore.

” Un uomo pacato e probo che ha sempre dimostrato grande altruismo e attenzione verso gli altri ed in particolare verso i più deboli. La scomparsa di Umberto è ancora più triste poiché la sospensione delle celebrazioni funebri non ci permetterà di tributargli l’ultimo saluto e allora vorrei che arrivasse ai suoi figli Alfredo, Pino e Renata, ai fratelli e a tutti i suoi cari la nostra vicinanza e l’abbraccio della comunità cittadina. Umberto – conclude il sindaco Cusani – rimarrà nei nostri pensieri ma soprattutto nei nostri cuori e che Dio lo abbia in gloria”.

CORRELATI

spot_img
spot_img