dissequestro Piano Integrato Sperlonga

di Daniela Pesoli – “In questo momento tutti i nostri sforzi debbono concentrarsi sul futuro di Sperlonga, senza guardare al colore politico“.

L’opposizione consiliare “Sperlonga cambia” mette da parte polemiche e scaramucce politiche e collabora con l’amministrazione comunale per sostenere famiglie e imprese sfiancate dall’emergenza sanitaria ed economica.

Lo fa mettendo a disposizione un pacchetto di iniziative che guardano in primis al settore del turismo con l’obiettivo di incentivarlo nella massima sicurezza.

Tra le proposte, la riduzione della tariffa della sosta a un euro per agevolare i visitatori, il taglio delle tasse comunali e la concessione gratuita di spazi extra di suolo pubblico agli operatori che dovranno affrontare spese per garantire il distanziamento nelle spiagge.

“In attesa di una regolamentazione specifica sulle spiagge libere – aggiunge Sperlonga cambia – il Comune può avviare l’assunzione di persone attualmente disoccupate da impiegare per la cura e la pulizia delle spiagge e per garantire il rispetto delle regole di distanziamento sociale da parte dei bagnanti. La rinascita del nostro paese dovrà coniugare il turismo con le eccellenze della nostra produzione agricola e del settore della pesca, creando spazi per il turismo agroalimentare. Da qui la nostra idea di creare un mercato chiamato Sperlonga km 0, uno spazio espositivo dove i produttori locali potranno promuovere e vendere i prodotti d’eccellenza del nostro territorio”.

Per le famiglie l’opposizione propone un taglio dell’addizionale Irpef comunale e la distribuzione gratuita di mascherine e prodotti igienizzanti ad anziani e fasce deboli.

Infine, la minoranza chiede a consiglieri e giunta di rinunciare ai gettoni di presenza e alle indennità di carica fino al termine del mandato per mettere queste risorse a disposizione di chi ne ha bisogno.