Prometeo Sperlonga

Si chiude con un’analisi sul rapporto tra uomo e natura, la rassegna letteraria “Mediterranea”.

Sabato 24 agosto, alle 21, va in scena a Sperlonga lo spettacolo “Prometeo” della compagnia Teatro Mobile, per la regia di Marcello Cava.

Un evento unico in forma di installazione artistica-sonora, con un’appendice divulgativa.

Prometeo, etimologicamente “colui che conosce in anticipo”, diviene il simbolo dello scienziato che cerca di spiegare ciò che altrimenti risulta incomprensibile.

E’ consentita la prenotazione per un numero massimo di 4 posti, scrivendo una e-mail a pm-laz.minturno@benculturali.it con i rispettivi dati.

Oltre al sito archeologico di Sperlonga, la manifestazione culturale ha coinvolto dal 18 luglio anche gli altri comuni del sud pontino.

Inclusa nella terza edizione di “Artcity estate 2019”, ha saputo intrecciare tradizioni e civiltà completamente differenti tra loro nel piccolo scrigno del museo di Formia e nel Teatro romano di Minturno.