domenica 25 Febbraio 2024
spot_img

Sparano colpi con la carabina ad aria compressa sulla folla, due arresti e 7 feriti in provincia di Latina

Nella notte del 7 settembre 2023, la Centrale Operativa della Compagnia dei Carabinieri di Terracina è stata allertata da diverse telefonate segnalando un grave episodio di violenza. In vari punti della città, un gruppo di ragazzi a bordo di un’auto ha aperto il fuoco con una carabina ad aria compressa, ferendo passanti e giovani riuniti in luoghi di aggregazione. Alcune vittime hanno riportato lesioni anche gravi.

Gli operatori dell’Aliquota Radiomobile sono immediatamente entrati in azione, cercando gli autori dell’attacco. Dopo circa un’ora, in seguito a un’ennesima segnalazione di colpi d’arma da fuoco a San Felice Circeo, sono riusciti a intercettare il veicolo sospetto in via Tittoni. A bordo c’erano cinque persone, di cui una è riuscita a fuggire.

Durante la perquisizione del veicolo e dei suoi occupanti, è stata scoperta una carabina ad aria compressa, un coltello multiuso, diversi proiettili in metallo e una piccola quantità di cocaina.

Le indagini dei carabinieri hanno permesso di ricostruire la serie di attacchi, che ha coinvolto sette vittime, tra cui una guardia giurata impegnata nel servizio. Molti di loro hanno riportato lesioni che richiederanno dai 7 ai 10 giorni di cure. I colpi sono stati sparati ad altezza uomo, colpendo spalle, collo e orecchie.

In seguito a questi gravi eventi, due dei ragazzi coinvolti, maggiorenni e uno dei quali noto alle forze dell’ordine, sono stati arrestati e posti agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, che si terrà il 9 settembre 2023. Gli altri due, minorenni e anch’essi noti alle forze dell’ordine, sono stati deferiti a piede libero. A tutti loro sono stati contestati reati di violenza e lesioni aggravate, nonché lesioni aggravate da motivi abietti e futili mediante l’uso di armi.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img